Calcolatore IMC

Vuoi calcolare il tuo IMC (Indice di Massa Corporea) senza formule astruse? Allora sei nel posto giusto: abbiamo ideato il calcolatore IMC di SHEKO proprio per questo! Per realizzarlo, abbiamo esaminato i modelli di calcolo più comuni, ma nessuno ci convinceva. A volte viene tralasciata l’età, a volte il sesso; due fattori molto importanti per ottenere un risultato significativo personalizzato e che possa essere contestualizzato. Essere donna o uomo determina già delle differenze in termini di percentuale di massa grassa e di massa muscolare. Il metabolismo, inoltre, funziona in modo molto diverso in base all’età.

Pertanto, nel nostro calcolatore IMC, oltre all’altezza e al peso, devi indicare anche l’età e il sesso. È quindi possibile che i valori ottenuti con il nostro strumento differiscano da quelli di altri calcolatori di IMC. Ciò è dovuto semplicemente al fatto che il nostro calcolatore tiene conto di più dati.
BMI-Rechner

Storie di successo con SHEKO

SHEKO ha già aiutato molte persone a raggiungere il loro peso forma! Siete pronti per la vostra storia di successo?

Vuoi dimagrire?

Vuoi sapere di quante calorie hai bisogno? Clicca qui per il nostro calcolatore del fabbisogno calorico.

L’IMC (o BMI)

L’IMC ha qualcosa a che fare con l’altezza e il peso corporeo? Proprio così. Più precisamente, l’indice di massa corporea si definisce mettendo in relazione
il peso con l’altezza²
.

Quello attuale è davvero il tuo peso ideale? L’IMC può solo fornire solo informazioni parziali a riguardo. In generale l’IMC è considerato un valore indicativo e non può essere utilizzato per definire se le misure di un fisico sono sane. Anche la massa grassa e la massa muscolare andrebbero prese in considerazione.

Ci sono stati frequenti tentativi di definire le misure corporee ideali e di ricavarne ideali di bellezza e di salute. Il calcolo che si faceva in passato, tuttavia, era piuttosto semplice: si prendeva semplicemente l’altezza in centimetri e si sottraeva cento per trovare il peso normale. Ad esempio un uomo di circa 185 cm di altezza dovrebbe idealmente pesare 85 kg, una donna di 175 cm dovrebbe pesare 75 kg. Questo calcolo molto approssimativo ha uno svantaggio ovvio: uomini e donne hanno proporzioni diverse di massa ossea, grassa e muscolare e per questo motivo non si può fare di tutta l’erba un fascio. Lo abbiamo studiato tutti a scuola: fisica, densità, volume… Serviva un metodo di calcolo più adatto.

A cosa serve l’IMC

In generale, l’indice di massa corporea viene utilizzato come una sorta di stima della percentuale di massa grassa. L’IMC (o BMI, Body Mass Index in inglese) è stato inventato da un matematico belga nel 1832. La denominazione BMI esiste dagli anni ’70. L’indice ha acquisito popolarità solo quando le assicurazioni sulla vita negli Stati Uniti hanno avuto l’idea di utilizzare il BMI per il calcolo dei premi assicurativi. Dall’inizio degli anni ’80, il valore è stato utilizzato anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Molto criticato è stato il ricorso all’indice come criterio per le nomine nel pubblico impiego in alcuni paesi.

Oggi (finalmente) accettiamo di nuovo molto di più le diversità, soprattutto per quanto riguarda le forme del corpo. Hashtag come #bodyshaming dichiarano questa lotta e con #nofilter si mostrano/vedono di nuovo persone reali, “imperfette” che non fotoritoccano la pancetta e la cellulite. Questo, tuttavia, non significa che dobbiamo trascurare la salute. L’IMC non dovrebbe classificare le persone in categorie estetiche, ma in categorie più o meno salutari (dillo anche al tuo subconscio!). Il fatto è che, a prescindere dalle attuali evidenze scientifiche, l’obesità non è salutare.

- Il sovrappeso o l’obesità, indipendentemente dal grado, possono causare malattie cardiovascolari o diabete.
- Le articolazioni risentono dell’elevato peso corporeo e ad esempio si usurano più rapidamente.
- Si può incorrere in ipertensione, disturbi metabolici e ictus
- Se il grasso è letteralmente “d’intralcio”, può causare disturbi respiratori o limitazioni del movimento.

La definizione esatta di sovrappeso cambia regolarmente e l’IMC è in effetti un metodo po’ obsoleto, ma non del tutto inadatto come prima misura.

Cosa ci dice l’IMC

Puoi facilmente calcolare il tuo indice di massa corporea con un calcolatore IMC. Ma che cosa si può veramente fare con questo numero?

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), il valore può essere classificato in diverse categorie, che abbiamo riassunto nella tabella seguente.


Sei estremamente magra/o
IMC sotto 16
Sei troppo magra/o IMC 16 o 17
Pesi un po’ troppo poco IMC tra 17 e 18,5
Tutto bene IMC tra 18,5 e 25
Potrebbe andare meglio IMC tra 25 e 30
Hai un sovrappeso importante IMC tra 30 e 35
Hai urgente bisogno di dimagrire IMC sopra 35

Puoi calcolare l’IMC, ma non otterrai informazioni certe sul tuo peso ideale. Molti parametri non vengono presi in considerazione. In ogni caso l’IMC è un valido punto di riferimento per il controllo del peso.

Come si valuta l’IMC

Noi applichiamo i valori indicativi generali stabiliti dalla DGE (Società Tedesca per la Nutrizione). Sono diversi per uomini e donne. Le donne con un indice di massa corporea compreso tra 19 e 24 sono normo-peso Negli uomini un IMC compreso tra 20 e 25 è considerato OK.

Per una volta possiamo mettere da parte l’uguaglianza di genere, perché per gli uomini in generale si applica un criterio leggermente diverso:

BMI Frauen
BMI Männer
IMC sottopeso <19 <20
IMC normopeso 19 - 24 20 - 25 
IMC sovrappeso 25 - 30 26 - 30
IMC obesità di grado 1 >30 >30
IMC obesità di grado 2 >35 >35
IMC obesità di grado 3 >40 >40

Un IMC superiore a 30 indica un aumento della percentuale di grasso corporeo. Se il valore è inferiore a 20, la persona interessata è sottopeso.

Come si calcola l’IMC

Vuoi calcolare il tuo IMC in autonomia? Nessun problema. Come già accennato, il peso va diviso per l’altezza al quadrato. Dal punto di vista matematico (ora devi ripassare un po’), ecco come si presenta la formula:

Qualche domanda? Un esempio può aiutare a capire meglio.

Supponiamo che tu sia una persona alta 1,65 metri e pesante 72 chili. Quindi, 72: (1,65)² = 26,47. Oppure una donna di 1,75 m e 65 kg otterrebbe un risultato pari a 21,24. Fantastico. Ma cosa ci dice questo dato? Come scritto, occorre fare alcune distinzioni. Secondo il buon senso e il calcolo dell’IMC la donna dovrebbe apparire relativamente normale.

Con il nostro calcolatore IMC online, che trovi in cima alla pagina, il calcolo è ancora più facile.

Quanto è rilevante l’IMC

L’hai già notato, lo standard IMC ha i suoi limiti e non può essere generalizzato a tutte le persone. E comunque, è davvero uno “standard”? L’indice si merita questa denominazione? Diciamo solo che se la merita, ma solo se non lo prendiamo troppo sul serio. L’IMC dovrebbe essere solo un valore indicativo, da usare per ricavare una stima approssimativa del tuo peso. Sicuramente non dovresti fissarti con gli eventuali decimali del valore!

L’IMC non tiene conto né del rapporto massa muscolare/massa grassa, né della densità ossea, né di fattori quali l’età o il sesso. Ad esempio, le donne sportive con qualche muscoletto in più potrebbero finire nella categoria “sovrappeso”. Anche Obelix, che sosteneva sempre di avere le ossa pesanti, potrebbe avere un po’ ragione… Le ossa hanno infatti diversi diametri da persona a persona e possono quindi influire leggermente sul peso corporeo. L’IMC, comunque, è in fase di “dismissione”. I medici considerano la circonferenza addominale ancora più significativa dell’IMC. Per le donne, la circonferenza addominale dovrebbe essere inferiore a 88 centimetri, per gli uomini inferiore a 102 centimetri.

Il peso corporeo e l’altezza da soli non sono indicatori sufficienti. Per calcolare il peso ideale, devono essere presi in considerazione anche fattori come l’età e il sesso.

Nota bene:
le persone con l’avanzare dell’età pesano di più. È del tutto normale.

Bambini e adolescenti

La percentuale di grasso corporeo nei bambini e negli adolescenti cambia durante la crescita, rendendo la valutazione dell’IMC diversa da quella degli adulti. Per calcolare l’IMC, si utilizzano i valori sviluppati appositamente per questa fascia d’età e le curve percentili.

Atleti e bodybuilder

Chi si allena regolarmente può risultare in sovrappeso secondo il calcolatore IMC. Questo non dipende, tuttavia, dal grasso corporeo, ma dalla massa muscolare, che si riflette anche nei chilogrammi sulla bilancia.

IMC in età matura

A partire dai 40 anni circa, il metabolismo cambia. Creiamo automaticamente piccole riserve di grasso e il valore normale dell’IMC si sposta leggermente verso l’alto. D’altra parte, con l’età, perdiamo massa muscolare, il che significa perdita di peso, perché i muscoli sono più pesanti del grasso. Quindi i valori IMC normali si spostano leggermente verso il basso.

E ora? Azioni consigliate:

Il tuo indice di massa corporea è superiore a 25 o addirittura superiore a 30? Allora probabilmente sei in sovrappeso e devi fare qualcosa al riguardo. Perdere peso e mangiare sano è di moda. Ma ti assicuriamo che puoi alimentarti con gusto senza rinunce insostenibili. Uno Shake SHEKO sazia, sostituisce un pasto completo e fornisce importanti vitamine e minerali.

Se il tuo IMC è troppo alto, dovresti rivedere la tua alimentazione. Le patate e i prodotti a base di cereali forniscono molti nutrienti. Frutta e verdura non possono mancare, preferibilmente cinque volte al giorno. Perdere peso non deve portare frustrazione, perché esistono deliziose ricette anche per i golosi: con le nostre ricette SHEKO si possono creare fantastici menu. Che ne dici, ad esempio, dei nostri muffin proteici oppure dei waffle proteici?

Il tuo sport preferito è il “divaning”? Anche in questo caso si tratta di ripensare le tue abitudini. Nuoto, bici o nordic walking sono sport ideali per chi è in sovrappeso. Non hai tempo per andare in palestra? Puoi ottenere ottimi risultati anche con brevi sessioni di allenamento. Per scolpire gli addominali abbiamo messo a punto un piccolo programma di allenamento che può esserti utile nel nostro post Perdere grasso addominale:

5 fatti sull’Indice di Massa Corporea

1
L’IMC indica il rapporto tra peso e altezza.
2
Il valore IMC può essere facilmente determinato utilizzando un calcolatore IMC.
3
L’IMC non tiene conto né dell’età né della percentuale di massa grassa di una persona.
4
Una dieta scorretta è spesso la causa di un aumento dell’IMC.
5
Perdere peso e fare esercizio fisico aiutano in caso di IMC elevato.

Alternative all’IMC

Tutto questo non è abbastanza preciso per te, vuoi capire meglio e hai bisogno di maggiori informazioni? È comprensibile … Esistono diversi altri metodi per categorizzare le misure corporee se l’IMC appare troppo superficiale, soprattutto quando si tratta di riconoscere i rischi per la salute:

  • • Formula di Broca, indice di Rohrer: entrambi mettono in relazione peso e altezza come l’IMC.
  • Area Mass Index: include la superficie corporea effettiva.
  • Indice di obesità corporea: niente più scuse, il calcolo si basa sulla circonferenza dei fianchi.
  • Waist-to-Height Ratio: si concentra sulla distribuzione del grasso corporeo in relazione alla larghezza e all’altezza.

Sintesi e conclusioni

L’Indice di Massa Corporea (o Body Mass Index - BMI) mette in relazione il peso corporeo con l’altezza. In questo modo è possibile stimare statisticamente il peso e classificarlo in diverse categorie.

Utilizzando un calcolatore IMC, il valore si determina rapidamente. Può servire come riferimento, ma non indica chiaramente se si è davvero in sovrappeso. Andrebbero presi in considerazione anche il sesso, l’età e la percentuale di grasso corporeo. Negli atleti i risultati sono spesso non realistici. La massa muscolare, più pesante, aggiunge qualche kg erroneamente considerato di sovrappeso. Si tratta, inoltre, di un metodo obsoleto alla luce delle ultime evidenze mediche e potrebbe quindi trasmettere un’immagine sbagliata.

Il controllo del peso funziona meglio con un calcolo affidabile delle calorie da assumere. Controlla il tuo introito giornaliero ideale con il nostro calcolatore
del fabbisogno calorico
  e verifica solo ogni tanto i progressi del tuo IMC. Se si prende il valore calcolato con un pizzico di buon senso e si seguono i nostri consigli, rimane un’ottima linea guida per mantenere un quadro generale sul proprio percorso!

Malgrado gli svantaggi o i punti deboli menzionati, l’IMC è ancora oggi uno dei metodi più utilizzati per valutare il peso corporeo e la salute.

FAQ sull’IMC

L’IMC è un modo per valutare il tuo peso. Qui trovi una risposta breve e precisa ad alcune domande tipiche sull’IMC.

Come si calcola l’IMC?

L’IMC si calcola dividendo il peso per l’altezza al quadrato. Per la classificazione del risultato ottenuto si usano diverse categorie. Queste rappresentano un indicatore di massima sul proprio peso corporeo.

Qual è l’IMC normale?

IMC è l’acronimo di Indice di Massa Corporea (o in inglese BMI – Body Mass Index). Si tratta di un indicatore che categorizza il peso corporeo. Fornisce un riferimento sul range di peso ideale, permettendo di capire quanto si è lontani da esso.

L’IMC cambia con l’età?

Con il passare degli anni, statisticamente, le persone accumulano adipe. Pertanto, l’IMC si attesta su valori più alti. Tra i 20 e i 40 anni sono considerati ideali i valori compresi tra 20 e 26. Tra i 55 e i 65 anni si può considerare normale un IMC da 23 a 28.

Quale IMC per le donne?

Le donne con un IMC da 17 a 18,5 sono considerate leggermente sottopeso. Il range normale va da 18,5 a 24,9. Si consiglia di perdere peso a partire da un IMC pari a 25.

Fonti: